Vai al contenuto

Decision to Leave un meraviglioso mistery romantico neo-noir

Candidato come miglior film (non in lingua inglese),  ai Golden Globe, vincitore della miglior regia al Festival di Cannes e portandosi a casa sei premi, tra cui il miglior film, ai Blue Dragon Film Awards di quest’anno, Decision to Leave è sicuramente uno dei film protagonisti del 2022!

decision to leave
Decision to Leave

Con un regista coreano e un cast sia coreano che cinese, Decision to Leave riesce a sembrare così molto… Francese. Dagli effetti sonori tutt’altro che sottili alla classica colonna sonora thriller, l’atmosfera color seppia e i rapidi salti mortali nel tempo questo mistery romantico neo-noir ha una personalità propria.

La trama dei blocchi di costruzione non spreca una singola scena. Tutto ci sta sottilmente dicendo qualcosa, negandoci la libertà di guardare passivamente, c’è poca opportunità di sollievo. Perfetto !

decision to leave 1
Decision to Leave

Gli effetti sonori fungono da personaggio principale aggiuntivo, il volume pieno irrompe nei momenti più inaspettati. Come una scena (che avrebbe potuto facilmente essere un riposo mentale) in cui Hae-jun sta sventrando un grosso pesce, probabilmente un’altra delle cure miracolose di sua moglie per ravvivare il desiderio. Il suono del lungo colpo e degli organi che si schiacciano sono quasi più forti del dialogo e sicuramente dicono verità.

Non c’è niente di felice in questo film, per noi o per i pesci, ma è certamente avvincente. Sebbene l’omicidio sia in primo piano, la repulsione deriva da scene e suoni dettagliati che raramente fanno parte dell’azione principale ma sono destinati ad amplificarsi, puntando la nostra attenzione come un sogno improvvisamente diventato lucido.

decision to leave 2
Decision to Leave

Al limite dell’ossessivo, il detective Hae-jun lavora su casi di omicidio, incapace di lasciarli andare fino a quando non vengono risolti in modo soddisfacente. Mentre indaga su una morte sospetta, diventa sia scettico che interessato alla moglie del defunto, Seo-rae.

Con un matrimonio a distanza e lenta e crescente preoccupazione per la sospettata, inizia a svelarsi mentre mette in discussione la propria integrità – la sua definizione di sé. Durante infiniti periodi di insonnia, puoi praticamente sentirlo pensare ad alta voce “cosa diavolo sto facendo?” All’unisono, stiamo facendo la stessa domanda.

decision to leave 3

Tang Wei interpreta la discutibile Seo-rae, moglie cinese della vittima. A turno, appare calcolatrice o patetica, una vittima o forse non troppo. Seo-rae guida l’azione, anche quando non è sullo schermo o addirittura nella stessa città.

Il detective Hae-jun la segue, forse per la prima volta nella sua vita piena di doveri.

Lee Jung-hyun è un secchio d’acqua fredda nei panni della moglie di Hae-jun, ora clinica e fredda ma sofferente, pronta a chiudere tutto ciò che non è pre-approvato o approvato. In un certo senso, è più impegnata nella prova materiale rispetto a suo marito.

È un po ‘deludente che Go Kyung-pyo come so-wan non abbia avuto un ruolo più carnoso con uno dei pochi filoni non seguiti. Ma sembra che non ci fosse letteralmente spazio per nessuno al di là dei giocatori chiave, la storia principale e il suo dettaglio così travolgente.

Decision to Leave trailer con sub

Ricordati di attivare i sottotitoli se non li vedi e di scegliere la lingua prima di guardare Decision to Leave trailer

Se sei da desktop utilizzando la traduzione automatica puoi vedere Decision to Leave trailer sub italiano

DECISION TO LEAVE Official Int'l Main Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *