Vai al contenuto

Call It Love da vedere se sei dell’umore giusto per una storia d’amore molto lenta

Call It Love è un melodramma in tutto e per tutto. Il ritmo è lento, le conversazioni sono significative e il romanticismo è lento e silenzioso. Alla Corea del Sud piace molto il suo dramma di vendetta in tutti i generi. Tuttavia, ciò che differenzia Call It Love”dagli altri è che l’amore, la guarigione e il perdono sono più centrali nella trama, rispetto alla vendetta stessa.

Call It Love kdrama
Call It Love Disney Plus

Ciò che la serie ha tentato di fare è stato mostrare diversi lati dei problemi psicologici .  Alcune persone diventano completamente distaccati dall’interazione sociale, altri dimenticano i loro bisogni, altri si concentrano sulle emozioni negative come forza trainante, alcuni sarebbero in grado di adattare le loro vite intorno ai loro problemi. A seconda del personaggio, della loro personalità e delle esperienze passate, abbiamo tutti i diversi lati di come noi umani affrontiamo le emozioni difficili.

Call It Love è  il tipico drama del tipo “o ci si sente o no”. Gli stessi aspetti visivi , quei filtri rosa/viola che in molti hanno amato ad altri possono sembrare brutti e strani. Gli stessi personaggi con cui ci si può relazionare e divertire ad analizzare, potrebbero essere frustranti e irrealistici per altri. Gli stessi dialoghi possono essere  toccanti come rappresentare una finta profondità senza profondità per altri.

call it love poster 3
Call It Love Disney Plus

Per quanto riguarda il cast, Kim Young Kwang ha mangiato il ruolo. Uno degli attori più versatili che abbiamo negli spettacoli mainstream. Può fare dramma, azione, commedia, romanticismo, thriller – lo chiami e il personaggio è assicurato. Il suo Han Dong Jin è un uomo di poche parole e cammina con una postura triste e leggermente accovacciata. Trasuda solitudine. Kim Young Kwang è in grado di ritrarre sottili espressioni facciali e sguardi / occhi che possono trasmettere tutto ciò che vuole dire senza effettivamente pronunciare le parole

Lee Sung Kyung ha fatto grandi cose considerando che è un ruolo in cui non si è mai cimentata ma ci sono stati momenti in cui la sua consegna era troppo monotona e a volte sembrava vuota.

call it love poster 4

Quello che ci si aspetta da un drama di questo genere è tanto “melo-romanticismo” che intendiamoci c’è stato ma non ai livelli sperati. I primi episodi ricordano “My Mister”. Quando la storia d’amore inizia lentamente a crescere, si incomincia a sperare in una chimica angosciosa e frizzante simile a  quella di Mr. Gu + Yeom Mi Jung in “My Liberation Notes” o Lee Boo Jung + Lee Kang Jae in “Lost”.

Sfortunatamente, non si sentono tensione e desiderio in Han Dong Jin e Shim Woo Joo a quei livelli. Sono si onesti e aperti l’uno con l’altro (nel loro modo introverso). Senza avere lunghe conversazioni, sono in grado di esprimere le loro opinioni in modo succinto. Ma non ci commuovono. Non si piange per loro. Non si prega che possano vivere felici e contenti. La chimica tra Kim Young Kwang   e Lee Sung Kyung  non è male, ma non all’altezza delle aspettative. Sicuramente molti si sentono in modo molto diverso e sono innamorati dei protagonisti.

Nel complesso, questo è un buon melodramma se sei dell’umore giusto per una storia d’amore molto lenta e dal ritmo lento


2 commenti su “Call It Love da vedere se sei dell’umore giusto per una storia d’amore molto lenta”

  1. Ciao.
    Rieccomi 😉
    Accolgo il tuo invito Kim (Heartbeat), e scrivo due righe anche per questo drama che oltrettutto ha un posto speciale nel mio cuore. A me è piaciuto molto, tutto; dalle atmosfere un po’ malinconiche, che mi ricordavano molto quelle di una serie americana, molto ben fatta, “Everwood”, ai tempi lunghi e silenziosi, ai pochi ma essenziali dialoghi, seguiti o preceduti però da fatti importanti, alla storia d’amore, che nasce e matura anche di intensità, puntata per puntata. Concordo con quello che avete scritto sulla performance dei due protagonisti, ma sul discorso della chimica tra i due onestamente no. Io li ho trovati molto intensi, sicuramente più di Mr. Gu + Yeom Mi Jung in “My Liberation Notes, che mi hanno coinvolto ma non emozionato come Han Dong Jin e Shim Woo Joo. Però qui vorrei chiedervi: leggo spesso questa cosa, anche per altre produzioni, e domando, cosa si intende davvero con chimica? Cosa si cerca, cosa si vuole? Se due mani che si stringono, seppur in apparenza non con intenzioni amorose, e provocano emozioni, fanno battere i cuori….ecco non è abbastanza?
    Con questo, concludo…e vi ringrazio per la pazienza.
    Ciao.
    Lara.

    1. Ciao Lara!
      Bentornata e scrivi, scrivi, scrivi! Quando ti annoi, quando ti arrabbi con noi, quando sei concorde con noi …tu scrivi e a noi fa sempre piacere. Magari altri ti risponderanno e potremmo aprire una divertente tavola rotonda!
      Ahhh che domanda complicata che fai ! La chimica tra due attori è una cosa così indefinibile! Una cosa però è certa, quando esplode sullo schermo è come se ne venissi risucchiato! Senti l’amore, l’odio, l’amicizia …tutto e tutto amplificato .Ti ritrovi a vedere la stessa scena o la stessa serie mille volte e non ti stanchi mai .
      Sai quante volte ho rivisto Goo Yoo e Lee Dong Wook in Goblin? Quando pensi a una bromance nei drama non puoi non pensare a loro. Impossibile non sorridere durante i loro battibecchi!Chimica?
      Hidden Love, che abbiamo amato e che è tanto amato, ha una trama così semplice che può essere raccontata in due parole. Il primo bacio? intorno al 18° episodio su 24. Eppure tu rimani li incollato per tutto il tempo perchè quando loro si guardano o,come dici tu si stringono le mani, è “diverso”, lo senti forte chiaro ed amplifiato. Quel “diverso” è la chimica tale che ha portato in tantissimi ad amare una storia dalla semplicità disarmante? Forse!
      Call it love è un drama fatto di silenzi ed avrebbe dovuto avere due protagonisti dalla chimica così forte da sentire urlare durante quei silenzi… a tradurli con più potenza. Non mi accontento di avvertirli e basta. Call it Love è un buon drama, l’ho scritto e lo ribadisco ma avrebbe potuto essere molto più “potente”, quasi memorabile e non lo è stato. Forse un’attrice diversa?
      Poi tutto ovviamente è soggettivo!
      Alla prossima
      KIM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *